Cappelle del centro storico di Maratea



Le Cappelle deI Centro Storico


A completare la lista delle 44 chiese di Maratea troviamo le cappelle, seminate un po’ ovunque nel territorio. 
 
Nel Borgo , centro-storico comunale, il primato di anzianità spetta alle cosiddette cappelle ai “Cappuccini”, un complesso di tre cappelle, dedicate a S. Rocco, S. Giorgio e alla Madonna di Loreto, poste presso la chiesa di S. Antonio dell’ex-convento dei Cappuccini, che conservano degli affreschi del XV secolo. 

Molto bello è quello che rappresenta la Madonna con S. Biagio e S. Rocco, posto nella prima cappella da sinistra. 

CAPPUCCINI MARATEA
CAPPELLE DEI CAPPUCCINI NEL CENTRO STORICO DI MARATEA 

A monte delle Cappelle  dei Cappuccini si trova la grande cappella della Madonna delle Grazie, in fase di restauro.

La diruta cappella di S. Francesco de’ Poverelli, restaurata completamente da poco tempo, si trova nel rione Prazza inferiore del Borgo. 
All’interno conserva un affresco del XVI-XVII secolo, rappresentante la Madonna della Mercede affiancata da S. Biagio e S. Francesco d’Assisi. 

Nei pressi della strada Sospiro si trova la cappella di S. Bernardo, di proprietà privata, unica testimonianza di una grancia di Cistercensi del XVI secolo. 
All’interno si trova un bel affresco della stessa epoca. 

Presso la località Fontana Vecchia si trova la cappella della Madonna di Lourdes, un semplice sacello eretto nel 1932 che ricrea l’incontro dell’ Immacolata Concezione con Bernadette. 

Edicola della Cona

edicola cona maratea
Proseguendo dalle Cappelle dei Cappuccini verso il cuore del Centro Storico, scendendo per la caratteristica strada detta Pendinata, 
si trova l’edicola della Cona, un piccolo edificio che conserva un affresco del XVI secolo, attribuito a Luca da Eboli, rappresentante la Madonna in Gloria con Bambino e Angeli adoranti.