Monte S.Biagio | Maratea | visita



La vecchia Maratea

ruderi castello maratea
Sul Monte San Biagio si trova la zona abitata più alta  ( 644 mt. s.l.m.) di Maratea, caratterizzata dalle rovine dell'antico nucleo di case fortificate ( cd. Castello) costituenti "Maratia Superior" poi abbandonato in favore dell'attuale Centro storico

La visita comprende , oltre alle rovine del Ca,stello il Santuario di san Biagio e la statua del Cristo Redentore
Nell'area l'interessante Grotta Dell'Angelo (visita consigliata solo ad esperti). 

la mappa della zona

La visita


Partendo con la visita alla Basilica di S. Biagio, si può avanzare a passo sicuro verso la statua del Redentore

Sulla destra, in basso su un terrazzamento, si possono scorgere le antiche mura di protezione della città, purtroppo oggi non visitabili da vicino. 

Lungo il viale, sempre sulla destra, si distinguono i ruderi di due torri, un tempo a protezione dell’antica Porta dei Carpini.

Giunti al belvedere del Redentore, l’occhio non può non cadere sull’incantevole panorama della costa di Maratea. 


maratea come rio

Il Castello

Ritornando verso la Basilica, si scende sulla destra, dove il piazzale si infila nei ruderi dell’antica Maratea «Castello». 

Lungo la vecchia strada sterrata che attraversa le rovine, si nota subito una torretta con arcate di mattoni rossi.

 Questa era una delle tante torri civili che proteggevano l’abitato. 

Discendendo la strada sassosa, si entra nel nucleo dell’antica cittadella, che appare letteralmente sventrato per la costruzione della strada stessa. 

Si possono quindi notare gli interni delle case, che, come usciti dalla fantasia di un bizzarro artista, disegnano interessanti motivi architettonici. 

Si nota subito la minuta dimensione degli edifici, un quarto del normale, e dei forni per la panificazione appesi sulle pareti. 

Lungo la strada, sempre sulla destra, si apre maestoso il Palazzo Ventapane, grandioso edificio di 32 vani. 

Alla grande loggia esagonale, che apre finestroni quadrati sul mare, si affianca una serie di archi che collegano questo alle case circostanti. 

Risalendo verso la Cudetta, l’unico casale conservatosi integro, si possono ammirare le abitazioni dell’antica Maratea come apparivano secoli fa. 

Proseguendo verso i tornanti della strada moderna, si nota il rudere di un’altra torre, con feritoia quadrata: era questa posta a protezione di Porta S. Maria, che si apriva poco più in basso. 

Di qui si può risalire la strada per tornare al parcheggio retrostante la Basilica di S. Biagio. 

INFO UTILI 
PER VISITARE IL CRISTO DI MARATEA

cristo maratea da aereo

Orari di apertura
Aperto 24 ore su 24 con ingresso libero

INDIRIZZO: Maratea , Borgo Castello - Cima del Monte San Biagio , ca. 640 metri s.l.m.

PARCHEGGIO E NAVETTA  - TARIFFE e ORARI 

TUTTI I GIORNI  DAL 3 giugno al 30 settembre 2019;
solo festivi e prefestivi dal  5 ottobre al 03 novembre 2019;
solo festivi e prefestivi dal 28 marzo al 1° maggio 2020;
solo festivi e prefestivi dal 16 maggio al 2 giugno 2020

i restanti giorni: accesso diretto al parcheggio libero antistante la Basilica di San Biagio

PARCHEGGIO 5 eur/auto per la prima ora di parcheggio; 3uro/ora per le ore successive
NAVETTA da parcheggio a Basilica/Statua: 1 euro/persona andata e ritorno




CACCIA AL TESORO

CACCIA AL TESORO MARATEA


UN NUOVO MODO DI VISITARE LA CITTA'

UN' AVVINCENTE CACCIA AL TESORO

che unisce nel divertimento tutta la famiglia

MARATEA. L'EREDITA' DEL SARACENO

Un'avventura della collana StreetAdventures™

ACQUISTA ORA